Le faccette dentali

Le faccette dentali sono involucri in ceramica applicati sulla superficie esterna del dente per migliorare l’estetica del sorriso nascondendo così i difetti di forma, colore o posizione dei denti. Si tratta di sottili lamine traslucenti in ceramica che si applicano in modo definitivo sulla superficie dei denti, senza sofferenza del dente e senza dolore per il paziente, per eliminare le imperfezioni estetiche e del sorriso.

Le faccette dentali vengono impiegate per modificare la forma dei denti naturali come anche eliminare i difetti; in particolare il loro utilizzo si rende necessario in presenza di denti malformati (conoidi, rettangolari) o dove esista la necessità di trasformare la forma di un dente , dove si presentano otturazioni con difetti di colore e denti fratturati. Il loro impiego viene consigliato in presenza di diastemi (spazio tra i denti) che si desidera eliminare applicando ai denti faccette di dimensione leggermente maggiore di quella della superficie di applicazione, in modo da riempire gli spazi vuoti.

Anche i denti che presentano difetti dello smalto, quali l’amelogenesi imperfetta, oppure denti discromici (macchie permanenti) possono essere corretti con le faccette, qualora il trattamento sbiancante sia risultato poco efficace, o denti di pazienti adulti usurati a causa della funzione, quale risultato di processi erosivi: chimici (vomito da bulimia, abuso di bevande acide, quali limone o vari tipi di cola); meccanici (bruxismo, scorretto spazzolamento). Infine, in presenza di denti con anomalie di posizione: denti ruotati o disallineati possono essere corretti con l’utilizzo delle faccette dentali, creando così, un effetto di “ortodonzia istantanea”.

Le faccette dentali non sono però indicate per tutti i pazienti. Un’attenta selezione dei casi è necessaria per assicurare il successo del trattamento. Le faccette dentali devono garantire un’estetica ottimale, una lunga durata nel tempo senza discolorazioni, fratture e un’armonia, anche funzionale con gli altri denti. Per coloro che soffrono di bruxismo o parafunzioni le faccette dentali sono controindicate, come anche denti con struttura coronale poco estesa: ad esempio in caso di gravi fratture dentali la struttura rimanente potrebbe non essere in grado di sostenere la faccetta dentale.

I passaggi principali per la creazione delle faccette prevede, prima di ogni altro, una ceratura diagnostica così da poter fare visionare il lavoro al paziente, mostrando un’anteprima del lavoro finito, con la possibilità di poter apporre le modifiche necessarie. La preparazione degli elementi dentali è il primo degli step per la loro realizzazione: per mantenersi nei confini ed entro le dimensioni originarie del dente è necessario eliminare un sottile strato di smalto. Ciò permette di ripristinare un’estetica ottimale e di non creare problemi gengivali  evitando la formazione del gradino  il quale potrebbe favorire l’accumulo di placca.Inoltre in alcuni casi particolari il dente non va nemmeno trattato,ma si appicano su di esso delle micro-faccette dette additional

Successivamente verrà presa un’impronta di precisione degli elementi dentari preparati, la quale verrà inviata al laboratorio; questa fase è eseguita dall’odontotecnico e consiste nella creazione delle faccette. Per ultimo la cementazione dei manufatti: in questa fase il trattamento con acido ortofosforico delle superfici permette la successiva adesione delle faccette.  Sulla porzione interna delle faccette viene applicato acido fluoridrico, una volta asciugato, si applica del silano, e quindi lo si asciuga. Preparato il cemento e distribuito l’adesivo sulle superfici del dente e della ceramica si procede con l’applicazione e la cementazione.

Le faccette, come abbiamo visto, possono essere considerate belle, veloci ma soprattutto non invasive e personalizzate, ma per mantenerle nel tempo è necessario una igiene orale accurata infatti, se il dente a cui è stata applicata una faccetta sviluppa una carie, deve essere trattato prima che il processo carioso determini il fallimento dell’adesione con la faccetta stessa. Bisogna precisare che sono possibili in ogni caso piccole riparazioni. Pertanto, è necessario adottare uno scrupoloso regime di controlli periodici e pratiche di igiene orale personale adeguate.